Vi state chiedendo come funziona un impianto fotovoltaico e cosa sfrutta esattamente?
In questo articolo vi spiegheremo come i pannelli fotovoltaici riescono a fornire energia alla nostra casa e cercheremo di capirne il funzionamento.

Se la nostra casa ha dei moduli posizionati sul tetto, sicuramente la zona in cui sono stati posizionati è stata accuratamente selezionata per permettere loro di assorbire al massimo l’energia solare, che verrà poi trasformata in elettricità per tutte le esigenze di una normale abitazione moderna.
Esistono diversi tipi di impianti che possono essere collegati alla rete elettrica di tutta la casa, in modo che l’energia solare venga distribuita nell’arco delle 24 ore e che, nel caso in cui si esaurisca tutta l’energia bianca, si possa ricorrere tranquillamente alla normale energia elettrica.

Un normale impianto fotovoltaico è solitamente costituito da dei moduli fotovoltaici che vengono installati sulla parte superiore della casa, nella maggior parte dei casi sul tetto, altre volte nel giardino.
I pannelli sono piatti e rettangolari, di solito costruiti in silicio, che è un semiconduttore e che spesso contiene particelle di boro e di fosforo, componenti essenziali per la produzione di energia elettrica.

Per funzionare al meglio, i pannelli devono avere una posizione sempre inclinata, in quanto questa posizione è ottimale per ricevere tutta la luce che li colpisce.
Nel momento in cui la luce solare arriva nel pannello, essa attraversa lo strato di vetro antiriflesso che lo protegge, in modo che gran parte della luce non si disperda; dopodiché, la luce arriva ad interagire con gli elettroni del silicio che, attraverso gli elettroni periferici, si allontanano dall’atomo di silicio e producono il flusso di corrente elettrica.

I fotoni, infatti, funzionano attraverso l’assorbimento dei raggi solari, che poi si convertono in elettricità. Il tutto accade immediatamente appena la superficie è toccata dai raggi del sole, generando elettricità a corrente continua, che viene a sua volta convertita in corrente alternata adatta all’uso di tutti gli impianti elettrici dell’abitazione.
Attraverso l’energia bianca sarà possibile illuminare gli ambienti, accendere elettrodomestici come lavatrice, forno e lavastoviglie, ottenere corrente per pc, asciugacapelli, frigorifero, guardare la Tv in tutto relax e molto altro ancora.

Oltre a questo aspetto, uno dei vantaggi dell’installazione di un impianto fotovoltaico è senza dubbio la possibilità di poter immagazzinare una parte dell’energia prodotta. Se un giorno, ad esempio, produciamo una quantità di energia maggiore di quella di cui abbiamo bisogno per il fabbisogno quotidiano della nostra casa, l’energia in eccesso viene immesso nella rete elettrica e potrà essere utilizzato durante la notte o nei periodi in cui i raggi solari saranno più deboli e pertanto la produzione sarà minore.

L’uso di un impianto fotovoltaico fa bene all’ambiente, in quanto immette dell’energia pulita che non inquina, ma il vantaggio è soprattutto economico, poiché ridurrete in maniera significativa la spesa per l’energia elettrica che incide sulla bolletta.
Se volete rendere la vostra casa eco ed iniziare a risparmiare sulla bolletta della luce, iniziate a raccogliere informazioni sui pannelli fotovoltaici e a pensare di installarne alcuni anche nella vostra abitazione: i vantaggi che ne otterrete saranno davvero notevoli.